Tre giorni di cultura, consulenza e informazione. Sono i pilastri su cui la macchina organizzativa prepara la nuova edizione della Fiera del Condominio, che si svolgerà a Verona dal 20 al 22 ottobre. Quest’anno a organizzare l’appuntamento accanto a Virginia Gambino Editore ci sarà anche l’Ordine degli Ingegneri di Verona. Saranno i professionisti della città scaligera ad aggiungere contenuti dei convegni e dei workshop. Quello di ottobre sarà un evento ricco di contributi e per questo la Fiera del Condominio ha già ricevuto numerosi patrocini: A.B.A.B.I., A.C.A.P., A.L.A.C., Albiqual, APPC, ARCO, Assiac, Assimea, CNA Vicenza, ConfAmministratori, FNAI, N.A.C.A., Revcond, Safoa, Sicet, UniCondominio, UPPI, Valore Aggiunto.

Dopo il debutto lo scorso anno, la tre giorni dedicata al patrimonio residenziale italiano si ripropone, quindi, arricchita di eventi e analisi. Ma l’attività degli organizzatori si è già avviata con la preparazione di un prologo: la diffusione capillare di una veloce guida che comprende gli argomenti caldi da discutere poi nell’appuntamento di Verona. Bonus casa, necessità di mettere in sicurezza gli edifici, sistemi di automazione, maggiore comfort, sostenibilità: sono alcuni dei capitoli della pubblicazione che sarà distribuita a proprietari di immobili e amministratori.

L’iniziativa avrà la supervisione della neonata Commissione degli Ingegneri per il Condominio di Verona, un organismo composto da una ventina di professionisti che ha deciso di concentrare l’attenzione sui problemi da affrontare per la riqualificazione del patrimonio abitativo italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment